Le 10 password più comuni

La vita odierna è costallata da password, pin, codici segreti; per pagare nel negozio con il bancomat, oppure per aprire il cancello, per acquistare online o per leggere la posta. Allo stesso modo, ogni giorno sentiamo quanto siano fragili i sistemi di sicurezza per proteggere le nostre password. Possiamo anche noi intervenire per rafforzare la sicurezza, scegliendo password più forti e antiscasso. Ma per quale motivo, un utente, davanti alla registrazione su un sito, usa sempre la stessa, consistente, insicura password???Prendendo  un buon campione di password (provenienti dal Regno Unito) ecco i risultati delle password più frequenti. Se ne compare una che anche tu usi, beh… allora è tempo di cambiarla!!

  • 10. ‘thomas‘ (0.99‰)
    Mettere il proprio nome è una delle strategie più diffuse. Thomas, in questo caso, è il nome più diffuso in Inghilterra (il secondo nome più diffuso al mondo), quindi non sorprende che faccia parte di questa classifica.
    Nel caso italiano, ecco la classifica dei nomi femminili e maschili più diffusi:
    Maria (387.131), Anna (177.955), Rosa (108.193), Giuseppina (107.716), Angela (105.877), Giovanna (100.877)
    Giuseppe (790.149), Antonio (540.960), Giovanni (498.321), Francesco (427.657), Mario (362.645), Luigi (360.648)
  • 9. ‘arsenal‘ (1.11‰)
    Un altro modo per scegliere una password è quello di mettere la propria squadra del cuore. In Inghilterra, l’Arsenal ha molti tifosi.
    Nel caso italiano potrebbe comparire probabilmente la password: juve, milan, inter, roma, napoli, ecc…
  • 8. ‘monkey‘ (1.33‰)
    Il motivo per il quale monkey è all’ottavo posto, è abbastanza oscuro. Ma si possono fare alcune considerazioni: si tratta di una parola da 6 lettere (il minimo per una password in molti siti), è facilmente digitabile e si imprime bene nella memoria in quanto si tratta di una parola materiale (un animale).
  • 7. ‘charlie‘ (1.39‰)
    Un altro nome.
  • 6. ‘qwerty‘ (1.41‰)
    Non ci sono dubbi della provenienza di questa password. Sono le prime 6 lettere della tastiera. Un metodo visivo, ma molto diffuso, visto che 1 persona su 700 sceglie proprio questa.
  • 5. ‘123456‘ (1.63‰)
    Banale anche questa. Servono 6 caratteri per una password?? Niente di meglio che inserire i numeri dall’1 al 6.
  • 4. ‘letmein‘ (1.76‰)
    Una persona su 560 scelgono questa. Il perchè è oscuro. Forse una password usata in qualche telefilm??
  • 3. ‘liverpool‘ (1.82‰)
    Altra squadra di calcio.  E’ terza in classifica, ma si tratta di una parola unica e facile da digitare.
  • 2. ‘password‘ (3.780‰)
    Quando ci viene chiesta una password, e soprattutto quando manca la fantasia, ecco che si ridigita la parola “password”. Scelta da 1 su 250 persona.
  • 1. ‘123‘ (3.784‰)
    E’ la password più diffusa, usata da 4 persone su 1000. Se è anche la tua, ti consiglio di cambiarla proprio ora.

Conclusione

Circa il 2% delle persone usa una delle sopra elencate password, mentre il 6,5% delle persone ne sceglie una tra le 100 più diffuse. Non sto a elencarvi i metodi per creare una password più intelligenti, ma il fatto è che per non compromettere la vostra privacy, è sempre il caso di usare fantasia e non abbandonarvi alla pigrizia di usare sempre la stessa, comune password.

(tradotto e adattato da Modern Life is Rubbish) [By DynaMick]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: